Dolore al Gomito e “Gomito del Tennista”, Cause e Cure
24 Novembre 2019
Dolore alla Spalla: cause e cure corrette
14 Dicembre 2019

Fascite Plantare: soluzioni rapide di cura

Fascite Plantare: soluzioni rapide di cura

Ti capita mai di avere un dolore sotto la pianta del piede mentre cammini?

Potrebbe trattarsi di una Fascite Plantare! La fascite plantare è l’infiammazione di un muscolo sotto la pianta del piede:

La Fascia plantare è un muscolo che regge la volta del piede e quando è stirata si contrae. Se lavora tanto, alla lunga può affaticarsi come tutti i muscoli e irritarsi. Questo causa gonfiore, dolore e la sensazione di un cuscinetto nella zona davanti al tallone. 

 Normalmente nella fascite si avverte un dolore come una puntina, una scossa o un bruciore sotto la pianta del piede. Può essere molto dolorosa e può portare a farci zoppicare ed evitare camminate lunghe. Anche una sensazione di tensione o di rigidità nella zona sono altri sintomi frequenti in questo tipo di problemi.

La fascite plantare dà più fastidio al mattino appena svegli mettendo il piede a terra, durante il giorno quando ricominciamo a camminare dopo una pausa o alla sera. Alcuni sportivi lo sentono anche durante o dopo le attività di corsa e salto prolungati. Alcuni lavoratori hanno dolore invece dopo una giornata passata indossando scarpe antinfortunistiche perché troppo rigide.

 

Soluzioni in Autonomia

 Ridurre il carico sul piede può aiutare a far guarire la fascia plantare. Per questo, se dolore e infiammazione durano da più di una settimana, dobbiamo diminuire il carico, modificando le nostre attività quotidiane e lo sport e provare a usare la bicicletta per alcuni giorni. Il carico sui piedi diminuisce anche indossando solette personalizzate e calzature con un tacco di 2-3 cm, non troppo rigide. 

Per alleviare il dolore e disinfiammare la zona, infine, si può usare il ghiaccio applicato sulla zona per 10 minuti, più volte al giorno e con almeno 20 minuti tra un’applicazione e l’altra.

Lo stretching dei muscoli del polpaccio come nella foto può migliorare la situazione, eseguito per 1 o 2 minuti un paio di volte al giorno. 

 

Soluzioni Fisioterapiche

 La Fisioterapia può aiutare a spegnere il dolore e a curare l’infiammazione meglio e più velocemente. Questa patologia ha infatti una sua storia naturale con un inizio, un periodo di sintomi e una fine. Che la si tratti o no, la fascite plantare guarisce nella maggior parte dei casi tra i 6 e i 18 mesi1. Tutti gli interventi che cito però sono utili per velocizzare molto il recupero.

La Fisioterapia in particolare può abbinare una serie di rimedi e terapie, come quelli elencati di seguito, che uniti insieme sono più efficaci di un solo intervento alla volta e velocizzano il risultato. Il Fisioterapista conosce infatti le varie cause della fascite plantare, sa valutarle e può trattarle efficacemente unendo diversi interventi. Man mano che i tessuti guariscono, infatti, c’è bisogno di stimolarli sempre di più senza danneggiarli, e il Fisioterapista può farlo con gli strumenti che ha a disposizione.

  • Con la Terapia Manuale, infatti, il Fisioterapista può sciogliere i muscoli contratti e aiutarti a ripristinare il movimento corretto di caviglia e alluce, per eliminare la tensione di troppo sulla fascia plantare mentre cammini.
  • Gli Ultrasuoni hanno un’azione antinfiammatoria e curano direttamente il tessuto. Le solette correttive modellate dal Fisioterapista su misura del nostro piede attutiscono gli urti e lo fanno appoggiare meglio durante il cammino, la corsa e il salto. 
  • Infine, gli esercizi di stretching aiutano ad allungare la fascia plantare il polpaccio per non infiammarlo più e a muovere correttamente piede e gamba evitando di sovraccaricare la zona dolente per evitare che l’infiammazione si ripresenti. 

 

 


Risolvi il tuo problema Subito

PRENOTA una Visita Gratuita  con un Fisioterapista Specializzato

>>CLICCA QUI<<


Fisioterapista
Studio ALCO
Piazza Ercole Marelli, 18
27100 Pavia
Tel. 038222173

 

Bibliografia:

1. Dyck DD Jr, Boyajian-O’Neill LA. Plantar fasciitis. Clin J Sport Med. 2004;14:305-309.

     https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15377971

2. Martin, Robroy L., et al. “Heel pain—plantar fasciitis: revision 2014.” Journal of Orthopaedic & Sports Physical Therapy 44.11 (2014): A1-A33.

     https://www.jospt.org/doi/full/10.2519/jospt.2014.0303?url_ver=Z39.88-2003&rfr_id=ori:rid:crossref.org&rfr_dat=cr_pub%3dpubmed

3. Shashua, Anat, et al. “The effect of additional ankle and midfoot mobilizations on plantar fasciitis: a randomized controlled trial.” journal of orthopaedic & sports physical therapy 45.4 (2015): 265-272.

    https://www.jospt.org/doi/full/10.2519/jospt.2015.5155?url_ver=Z39.88-2003&rfr_id=ori:rid:crossref.org&rfr_dat=cr_pub%3dpubmed